Corso audio-video gratuito online “Gli strumenti di validazione per digitalizzare i processi”

news_image_36 maggio 2018

 

Fabrizio Lupone è docente ed autore in ENERGIA DIGITALE la piattaforma gratuita per aiutare imprese e professionisti a comprendere ed utilizzare il digitale con l’obiettivo di migliorare il proprio business.

Nella piattaforma è pubblicato il primo corso audio-video in Italia sugli “GLI STRUMENTI DI VALIDAZIONE PER DIGITALIZZARE I PROCESSI” che fornisce agli utenti un percorso didattico sulla validità giuridica e l’efficacia probatoria dei documenti informatici mediante l’uso di strumenti tecnologici e di adeguati processi.

Più nel dettaglio, il modulo didattico che potete seguire comodamente dalla vostra azienda, dal vostro studio, dal vostro ufficio o da casa, si compone delle seguenti 5 lezioni audio-video:

  • La fase di generazione del documento informatico e gli strumenti di validazione
  • Le tipologie di firme elettroniche e la firma elettronica semplice
  • Le firme elettroniche avanzate: normativa e casi pratici
  • Le firme elettroniche qualificate o digitali: normativa e casi pratici
  • La data certa elettronica, l’identità digitale SPID e la conservazione dei documenti informatici.

L’autore-docente del modulo didattico Fabrizio Lupone vi aspetta online per due webinar interattivi:

Partecipate tutti in modalità online il 14/05/2018 h 14:30 – 15:30 (Webinar gratuito) Iscriversi cliccando qui

Partecipate tutti in modalità online il 19/06/2018 h 14:30 – 15:30 (Webinar gratuito) Iscriversi cliccando qui

 

 

Docente al corso di formazione e aggiornamento sulla Pubblica Amministrazione Digitale – “Bergamo comunale” 8 maggio 2018

news_image_327 aprile 2018

 

 

Fabrizio Lupone sarà docente martedì 8 maggio 2018 nella sala F. Galmozzi del Palazzo Comunale di Bergamo nel corso di formazione ed aggiornamento professionale intitolato “La Digitalizzazione della PA: la gestione e conservazione dei documenti. Il Piano Triennale dell’informatica: le istanze online” organizzato dall’Associazione Responsabili Finanziari Comunali in collaborazione con Halley Informatica.

I Destinatari del corso sono i dipendenti degli Enti locali, gli uffici finanziari, gli amministratori, i segretari ed i professionisti.

Per approfondire ed accedere alla brochure clicca qui

Milano 3 maggio 2018 Seminario “Fattura Elettronica obbligatoria per Aziende e Soggetti con P.Iva”

news_image_312 aprile 2018

 

 

Il 3 maggio 2018 Fabrizio Lupone parteciperà come relatore al seminario sulla Fattura Elettronica obbligatoria per Aziende e Soggetti con P.Iva, organizzato da 2C Solution Srl all’Hotel Michelangelo di Milano.

Il suo compito nell’intervento sarà quello di illustrare le tematiche riguardanti la fatturazione elettronica tra privati (B2B) e verso i consumatori finali (B2C), come da recenti disposizioni della Legge di Bilancio 2018 e secondo un approccio pratico ed operativo.

Le aziende ed i professionisti devono comprendere come revisionare i propri processi amministrativi e di business per adeguarsi e sfruttare al meglio i benefici tangibili ed intangibili che offre la fattura elettronica.

Per approfondire l’agenda del seminario clicca qui.

Docente al Tour “La fatturazione elettronica B2B e B2C” di Euroconference in tante città italiane

news_image_39 aprile 2018

 

Fabrizio Lupone sarà docente al Tour di convegni gratuiti su “La fatturazione elettronica B2B e B2C – Impatti e opportunità per studi professionali e imprese organizzato da Euroconference in collaborazione con Teamsystem.

Dopo l’introduzione del prossimo obbligo da parte della Legge di Bilancio 2018, la tematica della e-fattura tra privati e verso i consumatori finali è di grande interesse e deve essere compresa dalle aziende e dai professionisti, per quest’ultimi sono previsti crediti formativi, in particolare per i Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, i Consulenti del Lavoro ed i Tributaristi.

Il convegno è occasione per richiamare anche la normativa e l’utilità pratica delle firme elettroniche avanzate e qualificate da apporre sui documenti elettronici, sia nella modalità remota che grafometrica, oltre al tema della conservazione digitale a norma dei documenti stessi.

 

Programma del Convegno

  • Le novità della finanziaria 2018 in materia digitale
  • L’obbligo di fatturazione elettronica:
    • dal 1° luglio 2018 per le filiere delle cessioni dei carburanti per autotrazione e dei subappalti nell’ambito di contratti pubblici
    • dal 1° gennaio 2019 per tutte le operazioni B2B e B2C
  • Il processo operativo di fatturazione elettronica mediante il Sistema di Interscambio
  • Il “grande fratello fiscale”: consultazione dati trasmessi
  • Studio analogico o studio digitale? efficienza, efficacia e l’offerta di nuovi servizi ad alto valore aggiunto
  • L’impatto della fatturazione elettronica sui processi aziendali
  • Casi pratici – Strumenti per l’applicazione della fatturazione elettronica in studio e in azienda
  • Le soluzioni di firma digitale e firma elettronica avanzata per lo studio e l’azienda
  • La conservazione digitale a norma ed il Responsabile della Conservazione
  • Casi pratici – Strumenti per la gestione digitale delle firme e la conservazione digitale in cloud per lo studio e l’azienda
  • Domande e risposte

 

Orario dalle 14.30 alle 18.00

Di seguito le 8 date e le location in Italia dove Fabrizio Lupone sarà co-docente!

 

  • PESCARA – 13/04/2018  Auditorium Flaiano – Lungomare Colombo 122, 65126 Pescara – PE

 

  • NAPOLI – 16/04/2018  Starhotels Terminus Napoli – Piazza Giuseppe Garibaldi 91, 80142 Napoli – NA

 

  • PESARO – 17/04/2018  Hotel Mercure Pesaro Cruiser – Viale Trieste 281, 61121 Pesaro – PU

 

  • ROMA – 18/04/2018  Centro Congressi Frentani – Via dei Frentani 4, 00185 Roma – RM

 

  • BARI – 20/04/2018  Nicolaus Hotel – Via Cardinale Agostino Ciasca 27, 70124 Bari – BA

 

  • CAMPOBASSO – 10/05/2018  Grand Hotel Rinascimento – Via B. Labanca 37, 86100 Campobasso – CB

 

  • BOLOGNA – 17/05/2018  Living Place Hotel Meeting & Sports Club – Via Properzia dè Rossi snc, 40138 Bologna – BO

 

  • PERUGIA – 22/05/2018  Hotel Giò Centro Congressi – Via Ruggero D’Andreotto 19, 06124 Perugia – PG

 

Le imprese e i professionisti che desiderano iscriversi e partecipare gratuitamente possono Cliccare qui.

 

Per rimanere sempre aggiornati con competenza sui temi della fatturazione elettronica, delle firme elettroniche e della conservazione digitale a norma entra gratuitamente nel nuovo Gruppo LinkedIn “Digitale e Dematerializzazione”.

 

Applicazione delle norme relative all’agevolazione del documento di trasporto elettronico (ETD) come dichiarazione di transito

news_image_313 marzo 2018

 

 

L’Agenzia delle Dogane ha emanato un comunicato il 6 marzo 2018 relativamente all’obbligo dell’utilizzo del documento di trasporto elettronico come dichiarazione in dogana a partire dal 1 maggio 2018, in sostituzione delle procedure semplificate aeree e marittime di cui agli articoli 27, 28, 29, 52 e 53 del Regolamento delegato transitorio (UE) 2016/341 della Commissione (RTD).

Insieme al comunicato l’Agenzia ha messo a disposizione la versione italiana del Manuale Transito, che ai sensi dell’art. 233, par. 4, lett. e) del Codice doganale dell’Unione (CDU), riporta le procedure e le istruzioni di dettaglio per l’applicazione delle norme relative alla facilitazione del documento di trasporto elettronico (ETD) utilizzato in luogo della dichiarazione in dogana per vincolare le merci al regime di transito unionale.

Al fine di agevolarne la consultazione, l’Agenzia precisa nella Nota n. 25515/RU del 5/03/2018 che le sezioni della Parte VI^ “Semplificazioni” che trattano l’ETD sono la 3.9. e la 3.10. che, rispettivamente, descrivono le formalità che attengono al trasporto di merci per via aerea e per via marittima.

Le agevolazioni sono che non è richiesta una garanzia per le merci trasportate tra porti o aeroporti dell’Unione e vincolate al regime di transito unionale, qualora ci si avvalga della semplificazione dell’ETD.

Il titolare del regime è la compagnia aerea/marittima la quale deve adempiere agli obblighi di cui l’art. 233, par. 1, lettere a) e b) del CDU, con esclusione di quelli della lettera c) – prestazione della garanzia – in virtù della deroga prevista dall’art. 89 par. 8, lett. d), del CDU stesso.

Analogamente alle altre semplificazioni elencate all’art. 233, par. 4, del CDU, anche l’utilizzo dell’ETD è soggetto ad autorizzazione e, pertanto, la relativa domanda deve essere presentata attraverso il nuovo sistema informatico unionale delle decisioni doganali (Customs Decisions System – CDS) all’Ufficio regimi doganali e traffici di confine (IT922106) di questa Direzione Centrale, preposto all’accettazione della richiesta e al rilascio della relativa decisione.

Pertanto, le compagnie aeree e marittime nazionali che già applicano le procedure semplificate di cui agli artt. 27 e 28 del RTD, potranno usufruire di tali agevolazioni solo fino al 30 aprile 2018 e, qualora desiderino beneficiare delle semplificazioni previste dall’articolo 233, par. 4, lett. e) del CDU, dovranno ricorrere, dal 1 maggio 2018, alla nuova procedura semplificata richiedendone, con il dovuto anticipo rispetto alla predetta data, apposita autorizzazione, attraverso il nuovo sistema informatico CDS.

Per rimanere sempre aggiornato con competenza sugli argomenti  della digitalizzazione dei processi a noma e della fatturazione elettronica entra gratuitamente nel nuovo Gruppo LinkedIn “Digitale e Dematerializzazione”.

Relatore al Seminario Fattura Elettronica obbligatoria per i Privati del 22 marzo 2018 a Padova

news_image_313 marzo 2018

Il 22 marzo 2018 Fabrizio Lupone parteciperà come relatore al seminario sulla Fattura Elettronica obbligatoria per Aziende e Soggetti con P.Iva, organizzato da 2C Solution Srl all’Hotel Crowne Plaza di Padova.

Il suo compito nell’intervento sarà quello di illustrare le tematiche riguardanti la fatturazione elettronica tra privati e verso i consumatori finali, come da recenti disposizioni di legge.

Per approfondire l’agenda del seminario clicca qui.

Relatore al convegno “PA Digitale fra nuovo CAD e GDPR” del 16 marzo 2018 a Teramo

news_image_310 marzo 2018

Il 16 marzo 2018 Fabrizio Lupone parteciperà al convegno “PA Digitale fra nuovo CAD e GDPR” dedicato agli enti pubblici, che si terrà al mattino presso la Sala delle Assemblee del Consorzio BIM, in Viale Cavour n. 25 a Teramo, e sarà relatore dell’intervento “Obblighi e opportunità per la PA dopo l’entrata in vigore della versione definitiva del Codice per l’Amministrazione Digitale D.Lgs. del 13 dicembre 2017 n. 217. Il ruolo del Responsabile della transizione digitale.”

Per consultare la locandina brochure del convegno clicca qui.

Per rimanere sempre aggiornato con competenza sugli argomenti della digitalizzazione a norma dei processi documentali e della fatturazione elettronica entra gratuitamente nel nuovo Gruppo LinkedIn “Digitale e Dematerializzazione”.

Nuovi obblighi sulla fatturazione elettronica verso gli Enti del SSN per l’acquisto di prodotti farmaceutici

news_image_313 gennaio 2018

Il Decreto del Ministero Economia e Finanze del 20 dicembre 2017, di concerto con il Ministero della Salute, pubblicato in G.U. n. 302 del 29 dicembre 2017, ha disposto che a decorrere dal 1 gennaio 2018 nelle fatture elettroniche emesse e trasmesse mediante il Sistema di Interscambio (SDI) nei confronti degli enti del Servizio sanitario nazionale per acquisti di prodotti farmaceutici è obbligatorio indicare le informazioni sul Codice di Autorizzazione all’immissione in commercio (AIC) e il corrispondente quantitativo.

Più nel dettaglio, nel caso in cui la fattura elettronica nel formato FatturaPA sia riferita a prodotti farmaceutici,   nel   blocco «DatiBeniServizi» (sezione 2.2)   del   tracciato   della   fattura elettronica, per ogni sezione «DettaglioLinee» (2.2.1) dovranno essere obbligatoriamente riportate le seguenti informazioni:

a) «CodiceTipo» (sezione 2.2.1.3.1): AICFARMACO;

b) «CodiceValore» (sezione 2.2.1.3.2): codice di AIC, di 9 caratteri numerici, di cui il primo carattere assume i seguenti valori:

0 = farmaco uso umano;

1 = farmaco uso veterinario (con 5 per i vecchi prodotti);

9 = parafarmaco uso umano o veterinario;

8 = omeopatico uso umano o veterinario;

7 = Galenici e altri tipologie di prodotti

c)  «UnitaMisura» (sezione 2.2.1.6): «Confezioni» o «Posologie» sono le unità di misura in cui è espresso il campo «Quantità»: identifica il numero di confezioni oppure il numero di unità posologiche.

d) «Quantità» (sezione 2.2.1.5): numero di confezioni o numero di posologie (unità posologiche) del prodotto farmaceutico identificato con il codice di AIC.

L’art. 3 del decreto stabilisce che è fatto divieto agli enti del Servizio sanitario nazionale di effettuare pagamenti di corrispettivi di fatture emesse dalle imprese produttrici e/o distributrici di farmaci che non riportino le informazioni predette nel tracciato XML trasmesso al Sistema di Interscambio.

Dalla stessa data del 1 gennaio 2018 l’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), al fine di assolvere i propri compiti istituzionali, riceverà settimanalmente dalla Ragioneria generale dello Stato, attraverso i propri sistemi informativi,  le fatture elettroniche nel formato XML, prive di allegati e dei dati relativi all’iscrizione all’albo professionale e a quelli bancari.

Al fine di individuare le predette fatture,   l’AIFA   fornisce   preventivamente   al   Ministero dell’Economia e delle Finanze un elenco contenente i codici fiscali e le partite IVA delle imprese produttrici e/o distributrici di farmaci e comunica tempestivamente ogni eventuale variazione o aggiornamento di tale elenco.

Per rimanere sempre aggiornato con competenza sugli argomenti della fatturazione elettronica e digitalizzazione dei processi a noma entra gratuitamente nel nuovo Gruppo LinkedIn “Digitale e Dematerializzazione”.

Chiarimenti e novità sul termine ultimo di conservazione dei documenti informatici di natura fiscale

news_image_329 dicembre 2017

In merito al calcolo del termine di conservazione dei documenti di rilevanza fiscale è stato già redatto l’articolo “Proroga della scadenza di conservazione dei documenti informatici rilevanti ai fini tributari” disponibile al seguente link http://www.docpaperless.com/?p=1412, definendo il termine ultimo sia nel caso di un periodo d’imposta coincidente con l’anno solare che non coincidente.

Per maggiore chiarezza si ripropongono due esempi concreti:

ESEMPIO PRATICO CASO GENERALE: Documenti relativi al periodo d’imposta 2016 coincidente con l’anno solare.

Il contribuente, soggetto passivo Iva, ha presentato la dichiarazione dei redditi entro il 31.10.2017 e pertanto il processo di conservazione di tutti i documenti rilevanti ai fini tributari (sia documenti rilevanti ai fini IVA che ai fini reddituali) e relativi a quel periodo va completato al più tardi entro il 31 gennaio 2018.

ESEMPIO PRATICO CASO PARTICOLARE: Documenti relativi al periodo d’imposta 01.07.2017 – 30.06.2018 non coincidente con l’anno solare.

Il contribuente, soggetto passivo Iva, con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare (01.07.2017 – 30.06.2018) conserva i documenti rilevanti ai fini IVA dell’anno 2017 entro il terzo mese successivo al termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi presentata successivamente al 31.12.2017. Presa, quindi, a riferimento la dichiarazione annuale dei redditi del periodo 01.07.2016-30.06.2017 da presentarsi entro il 31.03.2018, il termine ultimo di conservazione dei documenti IVA dell’anno solare 2017 sarà il 30.06.2018, insieme agli altri documenti fiscalmente rilevanti del periodo 01.07.2016-30.6.2017.

Inoltre, si evidenzia quale recente novità normativa per i periodi d’imposta 2017 e 2018 che la Legge di Bilancio 2018 (siamo in attesa solo della sua pubblicazione in G.U.) dispone lo slittamento del termine di scadenza della presentazione telematica delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap dal 30 settembre al 31 ottobre (ciò almeno fino a quando resterà in vigore l’adempimento dello trasmissione dei dati fatture di cui all’art. 21 del D.L. n. 78/2010).

Quindi anche per i documenti di rilevanza tributaria relativi ai periodi 2017 e 2018 in caso di periodo coincidente con l’anno solare, il termine ultimo di conservazione slitta al 31 gennaio.

In ultimo, si vuole fornire un chiarimento in merito al caso in cui oggetto della conservazione siano i tipi documento dichiarativi, comunicativi e di versamento. In tal caso per il corretto calcolo del termine di scadenza per la conservazione occorre fare riferimento all’anno di produzione e di trasmissione telematica del documento all’Agenzia delle Entrate. Così, ad esempio, se si intende conservare digitalmente a norma la dichiarazione annuale dei redditi 2017 (riferita all’anno d’imposta 2016), essendo la predetta dichiarazione un documento formatosi e trasmesso telematicamente nel corso dell’anno 2017, il termine ultimo di scadenza per la relativa conservazione coinciderà con il terzo mese successivo al termine di presentazione delle dichiarazione dei redditi relativa all’anno d’imposta 2017, ossia il 31 gennaio 2019.

Il booklet del Gruppo “Digitale e Dematerializzazione” – Settembre 2017

news_image_320 settembre 2017

Parte l’iniziativa del booklet del Gruppo LinkedIn “Digitale e Dematerializzazione”….in sostanza una vetrina del Gruppo e del promotore dell’iniziativa Studio F. Lupone DocPaperless.

Per prima cosa entra nel gruppo cliccando qui per rimanere aggiornato su tutte le tematiche della digitalizzazione a norma e poi scarica da qui il booklet di settembre 2017.

Diventando membro del Gruppo rimarrai aggiornato sul tuo paperless business, in particolare sulle tematiche dei processi e servizi digitali, dati e documenti elettronici, firme elettroniche online, firme elettroniche avanzate e qualificate, firme grafometriche, sigilli elettronici avanzati e qualificati, identità digitali, fatturazione elettronica tra privati e verso la pubblica amministrazione, dati fattura e liquidazioni periodiche Iva, conservazione digitale a norma, cristallizazione dei log, e-procurement, infrastruttura Peppol, supply chain digitale, sanità elettronica, protocollo informatico, procedimenti amministrativi digitali, dogana digitale, privacy nel digitale, pec, tecnologia blockchain, ecc.